Prefigurazione progettuale

La presente esemplificazione rende più facilmente comunicabili gli aspetti progettuali dello studio Fontanelle-Sambuceto (vedi descrizione progetto).  Questo è il suo principale obiettivo. Non si tratta, quindi, di un progetto definitivo, né dell’unico assetto architettonico per la trasformazione dell’area, bensì di una delle possibili soluzioni progettuali che si possono adottare assumendo come riferimento lo Schema Strutturale elaborato.

L’attuazione del progetto sarà affidata agli strumenti urbanistici che i due comuni di PE e SGT elaboreranno a valle di questo studio intercomunale, e utilizzerà le più moderne tecniche di gestione dei processi di trasformazione urbana (sub-compartimentazioni flessibili, modelli perequativi, sportelli unici, etc.).

Prefigurazione progettuale

Decisiva per il successo e la realizzazione in tempi ragionevoli del progetto (soprattutto degli ambiti non residenziali) sarà la capacità di “fare sistema” da parte non solo delle due amministrazioni comunali interessate, ma di tutto il Sistema Metropolitano Abruzzese:  gli enti locali, le rappresentanze sindacali e degli imprenditori delle due Province, le Camere di Commercio, i tecnici, le associazioni, l’Università, i cittadini, etc.

La competitività sui mercati globali di questo progetto, e più in generale di tutti i progetti che interessano la scala metropolitana Chieti-Pescara, si misurerà nella capacità da parte degli attori locali di promuovere strategie di sistema all’interno di un quadro strategico di riferimento. Ciò produrrà le condizioni necessarie per il raggiungimento di importanti traguardi di sviluppo sostenibile (modello “Smart Cities”) e di attirare risorse nazionali ed internazionali.